News

Obesità: una nuova molecola che aiuta a sconfiggerla

La rivista scientifica Embo Molecular Medicine ha da poco reso pubblico un importante studio portato avanti dall’Università della California, a Irvine. Lo studio ha portato alla luce una ricerca che dimostra come il mitocondrio incrementa l’aumento di peso nelle persone, sotto la spinta di una cattiva alimentazione ovviamente.

Questa scoperta ha permesso di individuare il giusto approccio farmacologico che potrebbe aiutare a intervenire nella lotta contro l’obesità. In particolar modo sembra essere l palmitato a provocare la disfunzione metabolica che porta a una produzione eccessiva di mitocondri nelle cellule. Cosa comporta? La compromissione della normale funzione dei mitocondri fa si che il metabolismo perda il suo equilibrio mentre aumentano i sottoprodotti tossici che sono associati all’insulino-resistenza.

L’acido palminico è un acido grasso presente sia negli animali che nelle piante e si trova anche nell’olio di palma. E’ presente anche nella carne, nel formaggio e nel burro. Oltre a causare obesità può provocare anche altri importanti problemi di salute come il diabete e il fegato grasso.

Come intervenire?

Nel corso dello studio svolto in laboratorio da parte dei ricercatori, è stato dimostrato che i mitocondri possono comunque sia essere rimodellati semplicemente grazie a una piccola molecola che consente di invertire il processo che porta all’aumento di adipe. In pratica, con una sola molecola è possibile correggere la malattia metabolica nonostante le cattive abitudini che continuavano a essere soggette le cavie da laboratorio utilizzate per questa ricerca.

La molecola in questione è la sh-bc-893, che permette di prevenire la disfunzione mitocondriale all’interno di diverse sedi organiche quali il fegato, il cervello e anche il tessuto adiposo bianco.

Claudia Lemmi

Classe '89, una passato di arte che inizia con un pennello e prosegue con una biro in mano. Oggi sono web writer specializzata nella creazione di contenuti sul benessere, la salute e l'alimentazione.

Articoli correlati

Close