News

Cifosi: cause, sintomi e complicanze

Il termine cifosi indica due condizioni distinte in verità. Prima di entrare nel dettaglio infatti, chiariamo subito quali sono. Da una parte l’uso corretto del termine è quello che si riferisce alla curvatura fisiologica delle vertebre toraciche. Dall’altra, l’uso improprio però ormai ampiamente accettato, è quello relativo alla curvatura patologica. Il termine più corretto in questo caso sarebbe cifosi patologica o ipercifosi.

Si parla di cifosi patologica quando l’angolo della cifosi, cioè la curvatura della parte superiore della schiena, supera i 45°. In una condizione di normalità infatti dovrebbe essere tra i 20 e i 45 gradi.

Cause della cifosi

Sono diverse le cause che possono portare alla comparsa della cifosi. Anche la semplice cattiva postura può arrivare ad accentuare la curvatura naturale della schiena. Senza dubbio anche l’età avanzata influisce e non poco. Sappiamo infatti che invecchiando la colonna tende a farsi più curva.

Tra le cause della cifosi troviamo poi un infortunio che interessa proprio la colonna vertebrale, oppure un problema congenito scaturito da uno sviluppo anomalo nella colonna vertebrale del feto quando si trova nell’utero materno.

Infine, un’altra tra le cause possibili più comuni troviamo la cifosi di Scheuermann, cioè un’anomalia morfologica delle vertebre. Analizziamo adesso un po’ meglio queste cause.

Cifosi di Scheuermann

Si tratta della causa più frequente in verità, se escludiamo quella posturale. Alla base vi è un’alterazione di alcune vertebre dorsali che portano a una serie di disallineamenti della colonna ma anche la persona a soffrire di mal di schiena cronico.

E’ un problema che tende a manifestarsi già dall’adolescenza e, nonostante non sono certe le origini, viene ipotizzato che sono di tipo genetico-ereditario e peggiorano con il passare degli anni. Condizione comunque che può essere aggravata per esempio da una serie di microtraumi ripetuti.

Cifosi posturale

Quando la curvatura della schiena si accentua proprio a causa della cattiva postura. Assumere per lunghi periodi una postura inappropriata causa l’allungamento di muscoli e legamenti, i quali però di solito hanno lo scopo di supportare le vertebre toraciche. In questo modo accade che la concavità viene modificata in via permanente. E’ un problema diffuso soprattutto tra i giovani perché hanno una colonna vertebrale maggiormente modellabile.

Cifosi congenita

E’ la cifosi che si forma nel feto. Deriva dalla fusione di due o pù vertebre. Altre volte invece, potrebbe essere provocata dalla malformazione prenatale di corpi vertebrali. Non è però ancora chiaro ai medici cosa sia a sviluppare tale condizione.

Invecchiamento

La colonna vertebrale si modifica a livello morfologico con il passare del tempo. Può farlo in modo più o meno grave. Può dipendere dalla cattiva postura, da alterazioni che interessano i legamenti a supporto delle vertebre della colonna, oppure un cambiamento dell’assetto muscolare.

Altre cause

Quelle viste fin ora sono le più comuni, però non sono le uniche. Per esempio può essere causa o concausa della cifosi anche l’osteoporosi, cioè l’indebolimento delle ossa. Oppure da una forma di artrite nota come spondilosi, la quale va a deformare i dischi intervertebrali.

Chi soffre di spina bifida poi, ha uno sviluppo anomalo della colonna vertebrale. Si tratta di una condizione morbosa incurabile che è si a carico della colonna, ma si origina nel sistema nervoso.

Può essere provocata dalla malattia di Paget, che compare insieme al rimodellamento osseo e l’indebolimento delle ossa stesse. Infine può essere provocata dalla tubercolosi, dal tumore della colonna vertebrale, dalla distrofia muscolare e dalla neurofibromatosi, malattia genetica che colpisce il sistema nervoso.

Sintomi della cifosi

La cifosi può essere più o meno accentuata e avere sintomi collegati o no. In alcune persone per esempio è asintomatica, nel senso che non si nota la curvatura e nemmeno ci sono sintomi.

In altre invece, la curvatura può essere evidente oltre che essere accompagnata da una serie di manifestazioni cliniche quali per esempio il dolore alla schiena, un senso di rigidità più o meno accentuato, l’indolenzimento della colonna vertebrale etc.

Chi soffre di cifosi spesso tende ad affaticarsi molto più velocemente, questo perché i muscoli e i legamenti sono un po’ più schiacciati e di conseguenza causano un maggiore stress e un affaticamento molto più rapido.

Ciò però viene vissuto in modo più sentito da chi soffre di cifosi è sicuramente il disagio estetico, specialmente tra i soggetti giovani. Può arrivare infatti a condizionare seiamente la vita della persona.

Complicanze della cifosi

La cifosi può avere anche una serie di complicanze man a mano che si accentua la concavità anteriore. Il dolore può arrivare a essere persistente, senza possibilità di gestirlo nemmeno con gli antidolorifici.

La compressione che la colonna esercita sui polmoni e le vie aeree può portare a una difficoltà più o meno importante a respirare.

Possono poi sorgere dei disturbi a livello del sistema nervoso, come senso di debolezza a braccia e gambe, difficoltà di equilibrio, incontinenza vescicale e/o intestinale.

Claudia Lemmi

Classe '89, una passato di arte che inizia con un pennello e prosegue con una biro in mano. Oggi sono web writer specializzata nella creazione di contenuti sul benessere, la salute e l'alimentazione.

Articoli correlati

Close