Incinta a Natale, cosa mangiare e bere durante le festività?

La magia del Natale è ancora più bella per chi è incinta. Tuttavia, in giornate dove il cibo e le bevande la fanno da padrona in tante si chiedono che cosa si può mangiare e bere per stare tranquilli.

Mancano pochi giorni e finalmente possiamo inaugurare due settimane composte da cenoni e pranzi da fare in famiglia e con gli amici. Si tratta di momenti belli e conviviali, dove si condividono chiacchiere e tanto cibo. Proprio per questo, le donne che sono in dolce attesa potrebbero essere preoccupate prima di affrontare le grandi tavolate per via delle cose che possono mangiare o no, andiamo a conoscerle.

natale incinta
fonte foto: Canva

Con le festività di fine anno che sono alle porte, tante donne che sono in gravidanza stanno cercando consigli e delle guide per passare il periodo natalizio con sicurezza. Mentre dicembre è il mese dell’anno in cui tutte le persone si godono le feste con la famiglia e gli amici, è anche importante che le donne in dolce attesa siano consapevoli dei cibi e delle bevande che devono consumare.

Quando si è incinta a Natale, infatti, le cose sono un po’ diverse rispetto agli altri anni. Questo perché non tutti gli alimenti vanno bene. Ed è bene prendere appunti su che cosa si può mangiare e cosa no per proteggere la salute della mamma e quella del bambino bambino da patologie come listeria, salmonella e toxoplasmosi, che sono tutte particolarmente pericolose durante la gravidanza.

Incinta a Natale: cibi da mangiare

Ci sono molti cibi festivi che si possono gustare durante la gravidanza e alcuni però che vale la pena evitare. Le future mamme sono più suscettibili all’intossicazione alimentare a causa di cambiamenti nel sistema immunitario e le conseguenze che possono essere a lungo termine. Ci sono molte prelibatezze dolci e salate, ma l’importante è sempre quello di mangiare sano a Natale.

È sempre preferibile consumare dei cibi più salutari e non troppo grassi, per evitare complicazioni digestive. Per prima cosa è consigliato mangiare verdura e frutta, basta che siano lavate per bene e preferibilmente cotte. Esiste un tipo di frutta ottimo per il cuore e che si può consumare anche a Natale. È impostante, inoltre, che i cibi siano ben cotti, anche perché i crudi sono assolutamente sconsigliati.

In un bel tagliere di antipasti all’italiana si possono tranquillamente mangiare i formaggi stagionati, così come anche il prosciutto cotto. In caso in cui ci siano delle salse industrializzate vanno bene, ma bisogna prestare attenzione che siano state realizzate con uova pastorizzate. Sui dolci via libera al cioccolato, anche se con moderazione, mentre è bene centellinare pandori e panettoni.

Incinta a Natale: cibi da evitare

È un po’ più lunga la lista per quanto riguarda i cibi da non mangiare, anche se, come abbiamo visto, ci si può godere le festività anche con altri alimenti più sani. Per prima cosa è consigliato non mangiare i salumi crudi, come ad esempio la bresaola, il prosciutto crudi, speck, salsiccia fresca, culatello e pancetta. Tutti alimenti che sono il perno dell’antipasto all’italiana.

Sconsigliato anche l’uso di pesce crudo come il sushi, i molluschi, il carpaccio, il pesce marinato ed il salmone affumicato, quindi occhi a chi fa la Vigilia a base di pesce. Da evitare è anche la carne cruda, parliamo di alimenti come il roastbeef e la carne al sangue. Un ‘no’ secco anche per quanto riguarda i formaggi molli, come ad esempio il gorgonzola, il brie, il camembert e tutti quegli alimenti che sono fatti da latte crudo.

Prestate attenzione anche alle salse che possono portare il rischio di salmonella, come ad esempio maionese e crema al mascarpone. È bene evitarle, tranne nel caso in cui si ha la certezza che siano state realizzate con uova pastorizzate. Da evitare sono anche i funghi in quanto possono essere di difficile digestione. Meglio non consumare le verdure del ristorante, queste perché non si sa come siano state trattate.

È molto complicato, ma è assolutamente sconsigliato non ingerire alcolici. Purtroppo in questo periodo non bisogna bere le bevande che contengono alcol, ma anche i dolci che lo contengono al suo interno. Per il brindisi natalizio e di fine anno è consigliato assolutamente usare una bevande non alcolica per evitare qualsiasi rischio.

Le notizie e consigli che sono scritte nell’articolo hanno uno scopo informativo e sono state riprese da fonti riconosciute, ma non vogliono sostituirsi a consigli degli esperti. Per qualsiasi dubbio e aggiornamento è sempre opportuno rivolgersi al proprio medico curante o al proprio/a ginecologo/a.

Close