Benessere

Nausea: cause e rimedi naturali

La nausea è uno dei disturbi più comuni ed è comunemente intesa come la voglia di vomitare. Vi sono altri sintomi che la accompagnano, in base a quanto è forte la nausea in quel momento, e sono numerose le sue possibili cause. In questo articolo ci concentriamo sui fattori di rischio, da quelli più semplici fino a quelli patologici, e alcuni rimedi naturali per alleviarla.

Cos’è la nausea

La nausea è la voglia di vomitare. Tutti la conosciamo e può presentarsi più volte, dipende da qual è la causa. E’ accompagnata da una sensazione di malessere generale, spossatezza e pallore. Di per se non è un sintomo gravo e non dovrebbe spaventare. E’ infatti uno dei primi modi che ha il corpo per indicare uno stato di malessere. La cosa importante in verità è contestualizzare il sintomo, cercare di capire quando e perché si manifesta e quali sono i sintomi collegati che possono far pensare a una situazione più grave.

Sappiamo che si localizza in fondo alla gola, a livello toracico oppure prende la parte superiore dell’addome. Di solito è anche associata al senso di disgusto verso un cibo o una bevanda (basta pensare alla classica nausea in gravidanza) e può essere accompagnata dalla voglia di vomitare o dal vomito stesso. Alcuni dei sintomi collegati possono essere l’aumento della salivazione e della sudorazione, aerofagia, meteorismo, mal di testa, febbre, pallore, senso di debolezza, crampi addominali, diarrea, pressione sanguigna aumentata, diarrea, tachicardia, vertigini, vasocostrizione cutanea etc.

La principale condizione in cui occorre ricorrere subito al medico, in maniera di primaria urgenza, è quando la nausea è accompagnata dai sintomi dell’attacco cardiaco, cioè: dolore toracico che comprime, mal di testa, dolore alla mascella, sudorazione, dolore al braccio sinistro. Andare dal medico con urgenza anche quando la nausea è accompagnata dal mal di testa, difficoltà a respirare, confusione e torcicollo. Infine, anche se in assenza di certi sintomi, la nausea dovrebbe portare a consultare il medico velocemente se per esempio impedisce di mangiare e bere anche per 12 ore.

Cause della nausea

La nausea può avere davvero tante cause differenti. La più comune è uno stimolo che provoca disgusto, a livello olfattivo, gustativo o visivo. A seguire c’è l’aver mangiato qualcosa che ha fatto male, oppure aver mangiato più del dovuto. Anche alcuni farmaci hanno come effetto collaterale la comparsa della nausea, quelli più noti sono i farmaci chemioterapici. La nausea poi è tipica dei cambiamenti ormonali, come in gravidanza, durante l’ovulazione o la fase premestruale.

Tra le malattie e i disturbi che possono invece causarla troviamo:

  • Malattie gastriche
  • Malattie intestinali
  • Malattie cardiache
  • Malattie circolatorie
  • Malattie renali
  • Problemi dell’orecchio interno
  • Diabete
  • Labirintite
  • Ulcera
  • Emicrania
  • Gastroenterite virale

La lista in verità non è ancora finita. Chi non ha mai sentito salire il senso di nausea a causa di stati emotivi molto intensi, condizioni di forte stress o ansia? Tutto dipende ovviamente dalla propria sensibilità nell’accogliere le novità, i cambiamenti etc. La nausea può essere un sintomo di quando il nervo vago viene compresso dalla muscolatura, questo insieme ai giramenti di testa.

La nausea mattutina poi resta una delle più comuni, seguita da un senso di spossatezza. Può dipendere da abitudini alimentari cattive, sindrome pre-mestruale, gravidanza, pressione bassa, carenza di ferro, emicrania, artrosi cervicale e la stanchezza stessa.

Rimedi contro la nausea

I rimedi naturali servono a contrastare la nausea e alleviare questo fastidioso sintomo. Per prevenirlo ed eliminarlo invece, occorre intervenire sulla causa scatenante. Non sempre ovviamente è possibile, come nel caso della sindrome pre-mestruale e della gravidanza. Altre volte è parzialmente prevedibile e perciò prevenibile, come il fatto di non mangiare troppo o cercare di evitare le condizioni di stress.

Quando la nausea è scatenata da odori, cibi o oggetti che provocano nausea, la soluzione è allontanarli. Se invece dipende dall’assunzione di farmaci la cosa migliore è parlarne con il medico per vedere se ci sono delle eventuali alternative che non danno questo effetto collaterale. In generale ci sono dei comportamenti che possono aiutare, come per esempio:

  • Evitare di mangiare troppo in un pasto, preferire mangiare in modo regolare e facendo due spuntini, uno a metà mattina e uno a metà pomeriggio.
  • Tenere un diario alimentare dove appuntare quali sono gli alimenti che provocano nausea
  • Evitare, soprattutto la sera, cibi troppo difficili da digerire
  • Non andare a dormire prima di tre ore da dopo che si è finito di cenare
  • Ridurre al minimo il consumo di alcol e fumo

Ci sono poi una serie di rimedi naturali che possono aiutare. Il classico rimedio della nonna è una bevanda tiepida o calda, come una camomilla o comunque una tisana. Se ci si aggiunge poche gocce di limone meglio ancora, perché quesro agrume allevia i sintomi della nausea, sia mangiandolo che semplicemente inalando il profumo.

Oggi però tra i rimedi naturali più famosi e utilizzati troviamo lo zenzero. Può essere usato anche in gravidanza in piccole dosi (anche se è meglio consultare prima il medico). Il metodo tradizionale è assumerlo preparando una tisana, altrimenti si può mangiare anche a piccoli pezzi.

Infine c’è l’aromaterapia che è utile soprattutto quando la nausea è provocata da stress e tensione. Va bene sia la lavanda che la menta piperita. Usarli è semplicissimo, basta infatti inserirli in un diffusore di aromi che riscaldandoli rilasciano il gradevole odore nell’ambiente.

Claudia Lemmi

Classe '89, una passato di arte che inizia con un pennello e prosegue con una biro in mano. Oggi sono web writer specializzata nella creazione di contenuti sul benessere, la salute e l'alimentazione.

Articoli correlati

Close